PARTNER:
Mediaconsult
Concessionario dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

PREVENTIVO ON LINE

E' possibile abbreviare i tempi di ricezione di un preventivo di spesa compilando il form...

PER SAPERNE DI PIÙ 

I SEMINARI IN PROGRAMMA


ARCHIVIO NEWSLETTER

19.10.2020 - Newsletter n. 5

20.08.2020 - Newsletter n. 4

03.07.2020 - Newsletter n. 3

19.03.2020 - Newsletter n. 2

10.02.2020 - Newsletter n. 1

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER 

Skype Facebbok Twitter Linkedin
SEMINARI
28.11.2013
Piano della prevenzione, piano della trasparenza e regolamenti di organizzazione dell’Ente: indicazioni operative di redazione e/o modifica

(Evento formativo accreditato dal Consiglio Nazionale Forense)

 

La legge n. 190 del 2012 ha imposto modifiche significative all’organizzazione degli Enti, non solo per prevenire fenomeni di corruzione, ma anche per garantire l’attuazione dei principi di imparzialità dell’azione amministrativa e di trasparenza.

L’adozione dei piani previsti dai provvedimenti normativi collegati con la legge impone una previa analisi della situazione attuale interna dell’Ente, per valutare gli strumenti normativi esistenti da modificare e quegli strumenti normativi mancanti la cui adozione costituisce presupposto fondamentale per assicurare la piena realizzazione delle finalità indicate dal legislatore.

In presenza di nuovi scenari da affrontare, dell’esigenza di individuare una metodologia di intervento che affronti tutte le problematiche in una visione coordinata e del divieto espresso di affidare consulenze esterne, occorre stimolare riflessioni che, pur partendo da evidenti analogie presso i singoli enti, consentano di adottare atti che tengano conto delle specificità di ciascun ente.

Il confronto tra esperienze e le intuizioni individuali rappresentano, in questo quadro, due fondamentali strumenti per predisporre articolati il più possibile completi e, al tempo stesso, “tagliati su misura”, evitando quei fenomeni di acritica riproduzione di schemi “generalisti” che, oltre ad impedire il pieno raggiungimento degli obiettivi, possono incidere sulle responsabilità individuali.

Di qui l’idea di organizzare dei laboratori di idee che possano essere di ausilio alla individuazione dei problemi da affrontate ed alla redazione degli atti, utilizzando un sistema di lavoro nel quale utilizzare la sinergia derivante dalle esperienze maturate e dagli approfondimenti individuali.

Dopo un inquadramento generale, infatti, i partecipanti si dedicheranno all’approfondimento e alla predisposizione di bozze del piano anticorruzione e del piano della trasparenza.

La metodologia di lavoro proposta consente non solo il raggiungimento di un obiettivo immediato, qual è la possibilità di realizzare schemi di atti da adottare in tempi brevi, ma di determinare un diverso e più completo approccio nell’affrontare nuove problematiche, che potrà essere utilizzato anche in altre aree di intervento.

 

RELATORE

Claudio Galtieri
Presidente della Sezione giurisdizionale per la Regione Lombardia della Corte dei Conti, già consulente dell’Autorità di vigilanza dei contratti pubblici.

Giovanni Benussi
Avvocato, ex dirigente Ministeriale, con oltre 40 anni di esperienza nella direzione del personale, nella formazione per la pubbliche amministrazioni e in incarichi di altissima responsabilità.

 

SEDI

 

Pescara, 28 novembre - Hotel Carlton

 

 

PROGRAMMA

 

Ore 9.00: Registrazione dei partecipanti

 

Ore 9.15: Avvio lavori

 

  • Analisi linee fondamentali della materia da parte dei relatori e coordinatori del programma.
  • Discussione sui contenuti dei Piani e dei regolamenti.
  • Esame dei punti principali da considerare: indicazione delle situazioni comuni e della metodologia di ricerca e valutazione di aree specifiche in funzione delle caratteristiche specifiche dell’Ente.
  • Criteri di articolazione degli atti da predisporre.
  • Analisi dei regolamenti di organizzazione uffici e servizi vigenti e valutazione dei contenuti da modificare.
  • Individuazione di strumenti regolamentari da adottare o modificare (concessione di contributi, accesso a prestazioni, utilizzazione di beni pubblici etc.).
  • Analisi dello stato di informatizzazione dell’Ente e individuazione delle aree sulle quali intervenire per creare flussi automatici di informazioni da rendere accessibili.
  • Ideazione di un sistema interno di indicatori sul funzionamento dei piani da adottare.
  • Predisposizione schema regolamento sulla pubblicazione delle informazioni.
  • Predisposizione del regolamento sull’attribuzione di incarichi.
  • Predisposizione del codice di comportamento di singolo ente.
  • Predisposizione del piano della prevenzione della corruzione.
  • Predisposizione del piano per la trasparenza.
  • Determinazione di un sistema di aggiornamento permanente dei piani.
  • Analisi, discussione e valutazione dei risultati con proposte di integrazioni e modifiche.
  • Conclusioni e distribuzione del materiale predisposto.

Ore 17.00: Chiusura lavori

 

Coffee break e pranzo di lavoro offerto dall’organizzazione.

 


 

CV Docenti

 

Scarica e Stampa la scheda d'iscrizione

 

Iscrizione On Line

 

HOME | CHI SIAMO | SERVIZI | NORMATIVE | NEWS | JOBS | CONTATTI | PRIVACY | COOKIE
Copyright © (2012) Mediagraphic s.r.l. - P. IVA: 05833480725