PARTNER:
Mediaconsult
Concessionario dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

PREVENTIVO ON LINE

E' possibile abbreviare i tempi di ricezione di un preventivo di spesa compilando il form...

PER SAPERNE DI PIÙ 

I SEMINARI IN PROGRAMMA


ARCHIVIO NEWSLETTER

19.10.2020 - Newsletter n. 5

20.08.2020 - Newsletter n. 4

03.07.2020 - Newsletter n. 3

19.03.2020 - Newsletter n. 2

10.02.2020 - Newsletter n. 1

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER 

Skype Facebbok Twitter Linkedin
SEMINARI
02.12.2014 - 09.12.2014
Gli strumenti elettronici di acquisto gestiti da Consip S.p.A. o da altro soggetto aggregatore di riferimento ai sensi del D.L. 66/2014

Il seminario ha il fine di mostrare l’utilizzo del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione gestito da Consip e di altri mercati elettronici gestiti da Unioni/Consorzi di Comuni o altri soggetti aggregatori, come da normativa.

L’introduzione del Mercato Elettronico è stata accompagnata da specifica normativa che definisce diverse procedure di acquisto, di cui alcune sono la smaterializzazione delle procedure di acquisto in economia ed altre sono completamente innovative. Se il Mercato Elettronico è una potente piattaforma per stipulare contratti in modo rapido e vantaggioso, la normativa stabilisce che gli Enti individuano ed eseguono le procedure di acquisto senza alcun controllo da parte di Consip né sulle procedure, né sulle offerte inserite dalle Imprese nel Catalogo, né sulle Imprese stesse.

Gli Enti inoltre devono saper riconoscere quali specifici beni e servizi devono essere acquistati sul Mercato Elettronico e quali invece devono obbligatoriamente essere acquistati in modo tradizionale. Infatti i bandi prevedono che non tutti gli appalti che rientrano nelle relative categorie merceologiche possono essere stipulati sul Mercato Elettronico, ma solo quelli aventi ad oggetto beni e servizi conformi ai requisiti minimi indicati negli appositi capitolati tecnici.

La conseguenza è che ad oggi oltre il 20% delle offerte presenti nel catalogo non sono conformi ai bandi e circa il 15% delle gare (RdO) non sono conformi alla normativa.

Da ultimo, gli Enti devono saper utilizzare il Mercato Elettronico in modo da conciliare l’obbligo di uso con gli obiettivi di contenimento della spesa, laddove il mercato tradizionale sembri offrire condizioni economiche maggiormente vantaggiose.

Il seminario ha dunque l’obiettivo di fornire agli Enti le competenze per utilizzare il Mercato Elettronico in modo legittimo, efficiente e per effettuare acquisti vantaggiosi.

 

RELATORE

Francesco Porzio
Consulente e formatore. Già dirigente presso Consip S.p.A.

 

 

SEDI

 

Verona, 2 dicembre - Grand Hotel

 

Potenza, 9 dicembre - Grande Albergo

 

 

PROGRAMMA

 

Ore 9.00: Registrazione dei partecipanti

 

Ore 9.15: Avvio lavori

 

La Spending Review e l’obbligo di utilizzo del MePA

  • Gli obblighi di utilizzo del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MePA) e i mercati elettronici alternativi ex art. 328 D.P.R. 207/2010 per gli Enti Pubblici.
  • Conseguenze e sanzioni in caso di violazione dell’obbligo.
  • Le deliberazioni della Corte dei Conti in materia di obbligo di utilizzo del Mercato Elettronico: l’ipotesi di mitigare l’obbligo per perseguire il contenimento della spesa pubblica.
  • Circostanze in cui l’obbligo non è efficace.
  • Esempi pratici di inefficacia dell’obbligo e necessità di uscire dal MePA.

Riconoscere i beni e i servizi che devono essere acquistati sul Mercato Elettronico

  • Il Bando: i requisiti dei Fornitori e le categorie merceologiche del Mercato Elettronico.
  • Il Capitolato Tecnico: i requisiti dei beni e dei servizi che devono essere acquistati sul Mercato Elettronico.
  • Individuare i beni e i servizi che devono essere acquistati fuori dal Mercato Elettronico.
  • Le Regole del Sistema di e-Procurement.
  • Le Condizioni Generali di Contratto.
  • Il Patto di Integrità: i comportamenti che i Fornitori devono adottare.
  • Le responsabilità di Consip e degli Enti.
  • Come riconoscere le Offerte illegittime nel Catalogo.
  • Esempi pratici di riconoscimento di Offerte illegittime presenti nel MePA.

Le procedure di acquisto sul Mercato Elettronico (art. 328 D.P.R. 207/2010)

  • Il confronto concorrenziale delle Offerte pubblicate nel Catalogo seguito dall’Ordine Diretto.
  • La Richiesta di Offerta rivolta a tutte le Imprese.
  • Il Cottimo Fiduciario realizzato tramite la Richiesta di Offerta.
  • L’Affidamento Diretto realizzato tramite l’Ordine Diretto o la Richiesta di Offerta.
  • Esempi pratici di procedure di acquisto sul MePA.

Il Confronto Concorrenziale delle Offerte nel catalogo

  • La ricerca delle Offerte per bando.
  • La ricerca delle Offerte tramite “Sfoglia Catalogo”.
  • La ricerca per codice.
  • La ricerca tramite il metodo “Trova prodotti”.
  • La ricerca a testo libero.
  • I filtri per la ricerca delle Offerte.
  • La scelta e la corretta esecuzione del metodo di ricerca in base alle circostanze di acquisto.
  • Esempi pratici di Confronto Concorrenziale eseguito correttamente sul MePA.

Come utilizzare l'ordine Diretto di acquisto

  • L’inserimento dell’Offerta nel Carrello.
  • La verifica della Disponibilità Minima Garantita e l’Importo Minimo di Consegna.
  • Circostanze in cui un Ordine Diretto è inefficace.
  • Circostanze in cui il Fornitore può rifiutare un Ordine Diretto.
  • Esempi pratici di Ordine Diretto.

Come utilizzare la richiesta di Offerta

  • La creazione della RdO: scelta degli articoli, scelta del criterio di aggiudicazione, scelta dei criteri di valutazione delle Offerte.
  • La selezione delle Imprese da invitare alla RdO: RdO aperte a tutti i Fornitori, uso dell’elenco di Fornitori, l’inserimento di singole Imprese, l’effettuazione di una indagine di mercato.
  • Creazione di una RdO tramite inserimento di un Capitolato Tecnico e di condizioni particolari di Contratto.
  • Creazione di una RdO contenente l’indicazione delle specifiche tecniche degli articoli.
  • Le RdO a riga unica nei casi previsti da Consip e in quelli non previsti.
  • La RdO al prezzo più basso o all’offerta economicamente più vantaggiosa.
  • Gli errori più comuni.
  • Esempi pratici di creazione di Richiesta di Offerta legittime.
  • Esempi di Richieste di Offerta viziate o illegittime presenti sul MePA.

La valutazione delle Offerte

  • La verifica della busta amministrativa.
  • La valutazione dell’Offerta Tecnica.
  • L’Offerta economica.
  • L’aggiudicazione provvisoria, l’aggiudicazione definitiva e la stipula del contratto.

Ore 16.30: Chiusura lavori

 

Coffee break e pranzo di lavoro offerto dall’organizzazione.

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Euro 390,00 + IVA (se dovuta)

Sconti per i clienti Mediagraphic/Mediaconsult, per gli Avvocati e per le iscrizioni pervenute almeno 30 gg. prima della data prevista del seminario.
Ogni tre iscrizioni, inoltre, provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (3x2).

Piccolo comune? Ci contatti per un'offerta personalizzata.

 


 

CV Docente

 

Scarica e Stampa la scheda d'iscrizione

 

Iscrizione On Line

 

HOME | CHI SIAMO | SERVIZI | NORMATIVE | NEWS | JOBS | CONTATTI | PRIVACY | COOKIE
Copyright © (2012) Mediagraphic s.r.l. - P. IVA: 05833480725