Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.      
PARTNER:
Mediaconsult
Concessionario dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

SERVIZIO CLIENTI

800.906.146


PREVENTIVO ON LINE

E' possibile abbreviare i tempi di ricezione di un preventivo di spesa compilando il form...

PER SAPERNE DI PIÙ 

I SEMINARI IN PROGRAMMA


NEWS

10.08.2018

normativa privacy

modifiche in materia di protezione dei dati personali

24.07.2018

LEGGE 24 luglio 2018 , n. 89

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 maggio 2018, n. 55, recante ulteriori misure urgenti a fa- vore delle popolazioni dei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016.

LEGGI TUTTE 

ARCHIVIO 

Skype Facebbok Twitter Linkedin
SEMINARI
19.03.2015 - 12.05.2015
Antimafia e subaffidamenti nei contratti pubblici

Codice e Documentazione antimafia, verifiche, white list, protocolli di legalità, subappalti, responsabilità.

 

Il 27 novembre 2014 è entrato in vigore il secondo correttivo del Codice delle leggi antimafia. Nel frattempo il decreto legge n.90 del 2014 aveva modificato in modo sensibile la disciplina delle c.d. white list rendendole nei fatti obbligatorie ed operative anche nell'inerzia che fino ad allora ne aveva caratterizzato le vicende operative; lo stesso decreto legge, inoltre, estendeva le norme sul commissariamento dei cantieri volute per l'anticorruzione al caso di interdittive antimafia, accentuando in tal modo la convergenza tra i due filoni legislativi, in principio distinti, già avviata allocando la disciplina delle white list nei commi 52 e seguenti della legge 190 del 2012.

Tali elementi di novità si aggiungono al bagaglio di previgenti disposizioni riguardanti sopratutto subappalto e tracciabilità dei flussi finanziari, che integrano in maniera importante il quadro della legislazione di riferimento in materia, ciò che impone necessità di approfondimento e coordinamento tra le diverse regole.

E' questo l'obiettivo del presente corso che, allo scopo opererà con modalità pratiche e con sguardo attento alla giurisprudenza amministrativa e penale.

 

RELATORE

Stefano de Marinis
Avvocato cassazionista

 

 

SEDI

 

Trento, 19 marzo - Grand Hotel

 

Cagliari, 31 marzo - Hotel Regina Margherita

 

Torino, 9 aprile - Starhotels Majestic

 

Trieste, 28 aprile - Starhotels Savoia Excelsor Palace

 

Napoli, 5 maggio - Hotel Ramada

 

Roma, 12 maggio - Empire Palace Hotel

 

 

PROGRAMMA

 

Ore 9.00: Registrazione dei partecipanti

 

Ore 9.15: Avvio lavori

 

Il codice delle leggi antimafia

  • I presupposti e le ragioni della disciplina.
  • La centralità delle nozioni di impresa e di spendita di danaro pubblico.
  • I decreti correttivi (in particolare i contenuti del dlgs n.153/2014).
  • Antimafia e anticorruzione.

La documentazione antimafia

  • Comunicazioni ed informazioni, interdittive e liberatorie.
  • Le soglie di importo ed il regime libero.
  • Soggetti legittimati alla richiesta/rilascio della documentazione.
  • L'utilizzo delle verifiche per più procedimenti.
  • Le lavorazioni a rischio di infiltrazione.

La Banca Dati Unica della documentazione antimafia

  • Operatività.
  • Obbligo di aggiornamento dei dati.
  • Banca dati unica e white list.
  • Disposizioni vigenti in pendenza dell'operatività.

Le verifiche antimafia

  • Rapporto tra art.38 del Codice dei contratti (comma 1, lett. b) e Codice antimafia.
  • L'ambito dei “soggetti sensibili” da assoggettare a verifica.
  • Prefetture competenti ed ambito di intervento.
  • Tempi per la verifica/acquisizione della documentazione antimafia (nuovo regime unitario).
  • Autocertificazione ed urgenza.
  • Utilizzo delle liberatorie per più procedimenti.

Le white list nell'esecuzione dei contratti pubblici (art.29 l114/14 di conversione del dl.90)

  • Obbligo o facoltà.
  • Le attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa.
  • Il rapporto con il regime dei sub contratti in genere.
  • Attivazione e sufficenza della richiesta di iscrizione nel regime transitorio.
  • Il problema delle difformità valutative.

I protocolli di legalità come strumento di integrazione negoziale della disciplina vigente

  • Obbligo di sottoscrivere le clausole definite dai protocolli per partecipare alle gare.
  • Obblighi di denuncia e clausole di trasparenza.
  • Sanzioni per il caso di violazione degli obblighi aggiuntivi assunti.

La disciplina di cui all'art.118 del Codice

  • Il rapporto tra subappalto e avvalimento.
  • Il ruolo del Responsabile del procedimento.
  • Richiesta di autorizzazione ed inoltro della documentazione da parte dell’interessato.
  • Condizioni per il rilascio.
  • Obbligo di produrre il contratto di subappalto.
  • Qualificazione tecnica e finanziaria del subappaltatore.
  • Altri presupposti per il rilascio dell’autorizzazione.
  • Tempistiche per l'autorizzazione, decorso dei termini e formazione del silenzio-assenso.
  • Subappalti e cottimi di importo inferiore a 100.000 euro.
  • Divieto di subappalto “a cascata” ed eccezioni.
  • Casi di semplice comunicazione del sub contratto.
  • Forniture e servizi non configurabili come subappalti.

Il prezzo del subappalto ed il pagamento dei subappaltatori

  • Verifica del pagamento dei subappaltatori.
  • Pagamento diretto e relative cautele.
  • L’obbligo di remunerare per intero la sicurezza.

Accesso dei Prefetti nei cantieri

 

Le responsabilità

  • Per l’adempimento delle obbligazioni del subappaltatore verso i dipendenti e verso terzi.
  • Responsabilità del subappaltatore per l’adempimento delle proprie prestazioni e decorrenza del regime di garanzia.

Collegamenti tra antimafia ed anticorruzione

  • L'art.32 della legge n.114 /14, di conversione del DL n.90.
  • Responsabilità in caso di reati in presenza del piano del piano anticorruzione.
  • Effetti dell'accertamento dei reati sui contratti in corso e le fattispecie dell'art.135 del Codice dei contratti.
  • Risoluzione del rapporto in corso (obbligo o facoltà) e commissariamento del (solo) cantiere.
  • L'estensione alle altre fattispecie indicate nell'art.135 /equiparazione alle casistiche antimafia.

Ore 16.30: Chiusura lavori

 

Coffee break e pranzo di lavoro offerto dall’organizzazione.

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Euro 390,00 + IVA (se dovuta)

Sconti per i clienti Mediagraphic/Mediaconsult, per gli Avvocati e per le iscrizioni pervenute almeno 30 gg. prima della data prevista del seminario.
Ogni tre iscrizioni, inoltre, provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (3x2).

Piccolo comune? Ci contatti per un'offerta personalizzata.

 


 

CV Docenti

 

Scarica e Stampa la scheda d'iscrizione

 

Iscrizione On Line

 

HOME | CHI SIAMO | SERVIZI | NORMATIVE | NEWS | JOBS | CONTATTI | PRIVACY | COOKIE
Copyright © (2012) Mediagraphic s.r.l. - P. IVA: 05833480725