Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.      
PARTNER:
Mediaconsult
Concessionario dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

SERVIZIO CLIENTI

800.906.146


PREVENTIVO ON LINE

E' possibile abbreviare i tempi di ricezione di un preventivo di spesa compilando il form...

PER SAPERNE DI PIÙ 

I SEMINARI IN PROGRAMMA


NEWS

10.08.2018

normativa privacy

modifiche in materia di protezione dei dati personali

24.07.2018

LEGGE 24 luglio 2018 , n. 89

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 maggio 2018, n. 55, recante ulteriori misure urgenti a fa- vore delle popolazioni dei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria, interessati dagli eventi sismici verificatisi a far data dal 24 agosto 2016.

LEGGI TUTTE 

ARCHIVIO 

Skype Facebbok Twitter Linkedin
SEMINARI
18.06.2015
Le Centrali di Committenza e gli enti aggregatori

Le modalità di acquisizione introdotte dalle spending review

 

La legislazione degli ultimi tre anni ha imposto la costituzione di forme aggregate per la gestione degli acquisti, in norme farraginose e in continua fase di slittamento e conversione.

La legge 27/02/2015 n. 1 ha prorogato al 1 settembre 2015 l’entrata in vigore dell’obbligo di acquisto mediante centrali uniche di committenza per i Comuni non capoluogo di provincia.

Nel contempo sono state adottate dal governo le disposizioni per la costituzione di 35 enti aggregatori che dovranno esser dichiarati tali, previa presentazione di apposita domanda, dall’ANAC, intervenuta con apposita modulistica e una determinazione la n. 3 che cerca di chiarire cosa occorre fare e chi lo deve fare.

L’organizzazione delle CUC richiede peraltro particolare attenzione, poiché determina una forma di gestione associata delle procedure selettive di maggior rilievo, comportante una precisa definizione dei ruoli (soprattutto nei passaggi tra progettazione e gara, nonché nella fase discendente dell’esecuzione dell’appalto).

Inoltre, particolare attenzione deve essere posta (come ha evidenziato l’ANAC in specifica determinazione dell’aprile 2014) dagli enti nella possibilità di aderire alle Stazioni Uniche Appaltanti (SUA), che sono a tutti gli effetti centrali di committenza.

La legge n. 147/2013 (legge di stabilità 2014) ha tuttavia definito un limitato spazio operativo per i singoli Comuni, i quali possono procedere autonomamente (art. 1, comma 343, che ha integrato l’art. 33-bis del Codice) ad affidamenti mediante procedure in economia entro i 40.000 euro (restando ferma la possibilità di sviluppo autonomo di procedure gestite mediante il MEPA e il ricorso alle convenzioni Consip).

Il seminario propone un percorso operativo finalizzato a consentire ai partecipanti di impostare l’organizzazione della CUC, nonché di definire il quadro dei ruoli e delle attività rispetto alla gestione delle procedure selettive.

 

 

RELATORE

Avv. Francesca Petullà
Tra i maggiori esperti in Italia di appalti pubblici

 

SEDI

 

Roma, 18 giugno - Empire Palace Hotel

 

 

PROGRAMMA

 

Ore 9.15: Registrazione dei partecipanti

 

Ore 9.30: Avvio lavori

 

  • La ricostruzione della normativa.
  • L’art. 33 del codice dei contratti.
  • L’art. 23 della legge salva Italia.
  • I successivi interventi normativi con la prima e la seconda spending reveiw.
  • Le modalità imposte a tutti.
  • I contratti imposti a tutti il ricorso a Consip e centrali di Committenza .
  • Il MEPA.
  • La spending reveiw: la nascita degli enti aggregatori.
  • La individuazione delle modalità di spesa per stato enti centrali regioni e loro formazioni.
  • La individuazione delle modalità di spesa per i comuni con meno di 10.000,00 abitanti non capoluogo di provincia.
  • La individuazione delle modalità di spesa per i comuni con piu di 10.000,00 abitanti non capoluogo di provincia.
  • La individuazione delle modalità di spesa per i comuni capoluogo di provincia.
  • La individuazione di cosa siano le centrali di acquisto: Stazioni uniche appaltanti, centrali di committenza, Enti aggregatori.
  • La determinazione n. 3 dell’ANAC.
  • Il DPCM 14 settembre 2014 che individua i requisiti degli enti aggregatori.
  • Le indicazioni dell’ANAC per la presentazione della domanda di inserimento nell’elenco degli enti aggregatori.
  • Chi è ente aggregatore ope legis e chi si deve far abilitare dall’ANAC.
  • Come si diventa ente aggregatore.
  • Problematiche operative di gestione delle centrali/enti aggregatori e possibili soluzione.

Ore 14.00: Chiusura lavori

 

Coffee break offerto dall’organizzazione.

 

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Euro 290,00 + IVA (se dovuta)

Sconti per i clienti Mediagraphic/Mediaconsult, per le iscrizioni pervenute almeno 30 gg. prima della data prevista del seminario.
Ogni tre iscrizioni, inoltre, provenienti dallo stesso Ente, una è in omaggio (3x2).

 


 

CV Docenti

 

Scarica e Stampa la scheda d'iscrizione

 

Iscrizione On Line

 

HOME | CHI SIAMO | SERVIZI | NORMATIVE | NEWS | JOBS | CONTATTI | PRIVACY | COOKIE
Copyright © (2012) Mediagraphic s.r.l. - P. IVA: 05833480725